Emanuela Loi  – Antigone 3.0

Emanuela Loi – Antigone 3.0

Lei è Emanuela Loi. 24 anni, (questo mi fa sempre tremare i polsi), poliziotta scorta del giudice Paolo Borsellino. L’ha seguito fino in fondo, fino al 19 luglio 1992, giorno della strage di via D’Amelio in cui, assieme a lui e alla restante parte della... leggi tutto

Tangofonia 2017

Incontro artistico cruzado Tangofonia 2017 #tangoargentino #tangofonia #tangotorino #art #livepainting... leggi tutto
Antigone 3.0 – Emanuela Loi e Marisa Merico

Antigone 3.0 – Emanuela Loi e Marisa Merico

3 – 4 marzo 2017 – Casa Teatro Ragazzi “Le nuove protagoniste del secondo reading sono Emanuela Loi, poliziotta della scorta di Paolo Borsellino, morta nell’attentato a fianco del Giudice il 19 luglio del 1992, e Marisa Merico, detta “la principessa... leggi tutto
Butoh: la danza dell’inconscio.

Butoh: la danza dell’inconscio.

Momenti illustrati, stralci dipinti durante il Moving Bodies Butoh & Live Art Festival Torino Evento di un’intensità indefinibile. Chi c’è stato, lo sa. Ringrazio tutti gli artisti coinvolti, anche quelli non “beccati” dalla mia matita e,... leggi tutto
Antigone 3.0 – 3/02/2017

Antigone 3.0 – 3/02/2017

Donne che scelgono. Resistono, urlano e risorgono, nella notte. Si coprono di gemme e foglie, ti accarezzano come alberi nel bosco. Tu pensi sia un albero e invece è una donna. Quante volte ho confuso le donne con gli alberi. Qui, abbraccio le donne dei racconti​ di... leggi tutto
Tangomas: Praticare è un po’ guarire

Tangomas: Praticare è un po’ guarire

E’ il ballerino a conquistare la conoscenza dei passi o sono i passi stessi a conquistare i ballerini? Fino a che punto sono io ad insegnare qualcosa al mio corpo e fino a che punto non è lui ad insegnare qualcosa a me? C’è un posto chiamato Tangomas.... leggi tutto
Milonga de la bicicleta

Milonga de la bicicleta

Il trionfo del verde e dell’oro. Laura che ride come argento. Figli di pesci e sirene viaggiano sulla seta. L’acqua è ovunque, il bicchiere scintilla, la schiena si dibatte e non c’è riposo. Sono te che balli e chiudi gli occhi, i tuoi tatuaggi... leggi tutto
Brillare nella noia

Brillare nella noia

La prima aveva il collo di una zebra e lo sguardo di savana. Immagino pensasse a qualche distante ricordo accartocciato, quei stupidi ricordi da milonga che dici: “no, stasera no”. La seconda era un angelo azzurro. La sentivo come una gelida allegria,... leggi tutto
Visioni di pioggia

Visioni di pioggia

Ho visto una ballerina sugli ombrelli schizzare eterea come le gocce d’acqua. Ero felice nella sua allegria e avrei voluto toccare quella mano di pizzo che mi invitava a ballare con lei. Ma mi hanno trascinato via, tra pioggia e realtà.... leggi tutto
Sketching

Sketching

Per me, schizzare è come vivere a ritmo più lento. Vivere in ogni contorno, sfumatura, movimento impercettibile, minuscolo alito di vento. Schizzare è come leggere, innamorarsi, fare la spesa al mercato. Schizzare è come ubriacarsi e sbragare. In una... leggi tutto