Lei è Emanuela Loi.
24 anni,
(questo mi fa sempre tremare i polsi),
poliziotta scorta del giudice Paolo Borsellino.
L’ha seguito fino in fondo, fino al 19 luglio 1992, giorno della strage di via D’Amelio in cui, assieme a lui e alla restante parte della scorta (Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina), ha perso la vita.

100 x 70 cm. Live painting in the show “I will tell you about Emanuela, Judge Borsellino’s bodyguard”

Lei è, in realtà, un’immagine di Emanuela Loi, dipinta a Cascina Caccia l’8 luglio 2017 all’interno dell’emozionante racconto di Eleonora Frida Mino:
“Storie di donne che hanno lottato contro la mafia e donne che l’hanno abbracciata: Antigone 3.0”
uno spettacolo di e con  Eleonora Frida Mino, Roberta Triggiani, Giulia Salza, Matteo Castellan, Giulia Subba, Uff. Stampa Laura de Bortoli

Appuntamenti:
6/7/2017 Ore 21.00, Binaria, Gruppo Abele Via Sestriere 34 (quasi ang. Corso Trapani)_Torino
8/7/2017 Ore 21.00, Cascina Caccia, Via Serra alta 6, San Sebastiano Po_Torino